LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI. Collezionismo italiano contemporaneo

Info e download

Informazioni

LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI. Collezionismo italiano contemporaneo
Piacenza, XNL PIACENZA CONTEMPORANEA (via Santa Franca, 36) | Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi (via San Siro, 13)
NUOVE DATE: 26 settembre 2020 – 10 gennaio 2021

Orari: dal martedì alla domenica, 10.00-19.00; lunedì chiuso

Biglietti
intero: €12,00;
ridotto: €10,00 (under 26; over 65; insegnanti in attività muniti di tessera o dichiarazione della scuola; forze dell’ordine in attività muniti di tessera; persone con invalidità inferiore al 100%; soci Touring Club, FAI, ACI, ARCI, Associazione Dimore storiche, Italia Nostra;
cortesia: €5,00 (under 18; guide turistiche abilitate munite di tessera, senza gruppo al seguito; possessori tessere ICOM e ICCROM; dipendenti MiBACT muniti di tessera; accompagnatori gruppi scolastici);
Ingresso gratuito per bambini sotto ai 6 anni; persone con invalidità al 100% (in possesso di verbale di invalidità che attesti la percentuale dichiarata) e accompagnatore.
Per i bambini sotto ai 6 anni e persone con invalidità al 100% non è richiesto il pagamento della prevendita anche in caso di prenotazione del biglietto da parte dei genitori e di altri accompagnatori.

Col biglietto di XNL Piacenza Contemporanea, ingresso ridotto ai Musei Civici di Palazzo Farnese.

Biglietti speciali:
Biglietto speciale Pausa Pranzo: €8,00
(per tutti i visitatori esclusivamente dal martedì al venerdì non festivi dalle 12.00 alle 15.00)
Biglietto studenti universitari fino a 25 anni, ricercatori e dottorandi delle università italiane: € 7,00 (esclusivamente da martedì a venerdì dalle ore 14.00 alle ore 19.00)
È possibile pagare il biglietto tramite 18App e Carta del Docente

Info:
Informazioni e prenotazioni: 02 45395116
Visite guidate: tel. 334 8283744 – 334 8283717
Sede mostra: 0523 398401
info@xnlpiacenza.it

Sito internet: www.xnlpiacenza.it

Catalogo: Silvana Editoriale

 

Ufficio stampa

CLP Relazioni Pubbliche
Stefania Rusconi | tel. 02.36755700
stefania.rusconi@clp1968.it | www.clp1968.it

Regole per l’accesso alla mostra “La rivoluzione siamo noi” nel rispetto delle disposizioni per prevenire il contagio da Covid-19

All’interno dello spazio XNL varranno tutte le norme nazionali e regionali per contrastare la diffusione del coronavirus. In particolare si rammenta che è vietato l’ingresso a persone con temperatura corporea oltre 37,5 gradi (sarà misurata la temperatura corporea con idonei strumenti prima dell’accesso); è obbligatorio l’uso di idonee mascherine CE (vedi Ordinanza RT n. 48) a copertura della bocca e del naso, durante tutta la permanenza all’interno dello spazio.

Vista l’emergenza in atto con possibilità di contagio, si precisa che all’interno dello spazio XNL potrà accedere un numero massimo di persone che consenta il distanziamento minimo di un metro l’una dall’altra (consigliato un metro e ottanta). Il personale addetto al controllo delle sale espositive, una volta arrivato al massimo numero di persone consentito, impedirà l’accesso ad altre persone, e farà entrare le persone in attesa, distanziate l’una dall’altra.

Regole a cui attenersi:
• l’accesso alla mostra è contingentato. Per evitare l’assembramento di persone è preferibile prenotare in anticipo la visita (prenotazione, stampata o in formato digitale a display);
• l’acquisto dei biglietti può avvenire online o con prenotazione telefonica. È consentito l’acquisto diretto presso la sede della mostra. In questo ultimo caso l’accesso sarà consentito nel rispetto delle norme che disciplinano la capienza massima autorizzata degli spazi sede della mostra;
Nella pagina Info del sito www.xnlpiacenza.it sono attivi i link per le prevendite.
• Per i prenotati: è importante presentarsi puntuali e comunque con non più di 10 minuti d’anticipo rispetto all’orario di prenotazione (per evitare assembramenti);
• Per tutti i visitatori: è obbligatorio indossare la mascherina e sanificare le mani con le soluzioni igienizzanti presenti nella sede della mostra;
• all’ingresso verrà rilevata la temperatura corporea. Se il valore è pari o superiore a 37,5 gradi non potremo consentire l’accesso per tutelare la sicurezza di tutti i visitatori e del personale;
• il servizio di guardaroba è sospeso. Vi raccomandiamo di portare con voi solo piccole borse perché non sarà possibile accedere con caschi, zaini o borse voluminose;
• si raccomanda di rispettare il distanziamento (almeno 1 metro dalle altre persone) nelle aree di sosta e nel percorso di vista, di seguire i percorsi indicati dalla segnaletica e le indicazioni fornite dal nostro personale;
• i visitatori sono invitati a igienizzare le mani anche per l’uso delle toilette;
• si raccomanda di gettare eventuali DPI (mascherine, guanti o altro) negli appositi cestini;
• l’accesso al bookshop è contingentato. Ai fruitori verrà chiesto di indossare guanti forniti dal personale;

26.09.2020 10.01.2021

Piacenza, XNL PIACENZA CONTEMPORANEA

Riapre la mostra “LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI. Collezionismo italiano contemporaneo”
a cura di Alberto Fiz.

 

Il percorso regalerà alcune novità, come i tre lavori di Christo, in omaggio al maestro bulgaro recentemente scomparso e quello di Maurizio Cattelan, Cesena 47-A.C. Forniture Sud 12″ (2° tempo), che affronta il tema della migrazione e dell’integrazione.

 

Cartella stampa e immagini: https://bit.ly/36DkhTl

Katja Novitskova, Approximation (polar bear) 2017, digital print on aluminum, cutout display, acrylic glass 148x226x38 cm, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo Mimmo Jodice, Ercolano, 1999, stampa giclée, 74x74x2, Collezione De Iorio Ilya Kabakov, Holiday#5, 2014, olio su tela, 100,5x160x8, Collezione Ernesto Esposito Paul McCarthy, Bear sculpture, 1992, installazione, 90,3x229, Collezione Alt Alessandro Mendini, Senza titolo (poltrona-ritratto di Giuliano Gori dalla serie Proust), 2012, poltrona di legno dipinto con imbottitura serigrafata, 106x102x83, Collezione Gori-Fattoria di Celle Aldo Mondino, Torre di torrone, 1968, scatole di torrone (legno e carta), 180x260, Collezione La Gaia Tomás Saraceno, Se 60 Flying Garden, 2006, 60 palloncini in pvc, elastici, pianta di tillandsia, elio, dimensioni variabili, Collezione Agiverona Andy Warhol, Vesuvio, 1984, acrilico su tela, 80x100, Collezione Consolandi Sislej Xhafa, Barka, 2011, scarpe, Collezione Nomas Foundation Pietro Roccasalva, Jockey full of Bourbon II, 2006, neon, acrilico su carta su forex, specchio, resina, piume dipinte a mano, 290x680x580 cm, Collezione Giuliani, Roma Shirin Neshat, Senza titolo, 1996, gelatin silver print, 149x107, Collezione Pierluigi e Natalina Remotti Maurizio Cattelan, Cesena 47-A.C. Forniture Sud 12 (2°tempo), 1991, stampa fotografica su alluminio, 125x195 cm, Collezione Sandretto Re Rebaudengo, Torino Christo, Wrapped Monument to Vittorio Emanuele (Project for Milano Piazza del Duomo), 1970, tecnica mista su cartone, 70x55 cm, Collezione Consolandi, Milano (Foto Roberto Marossi) Christo, Wrapped Monument to Vittorio Emanuele (Project for Milano Piazza del Duomo), 1969-1970, tecnica mista su cartone, 71x55,5 cm, Collezione Alt, Bergamo Christo, The Wall (Project for a Wrapped Roman Wall) Porta Pinciana, 1974, tecnica mista su cartone, 71x56 cm, Collezione Gori-Fattoria di Celle, Pistoia Michelangelo Pistoletto, Sequestro di persona, 1980, Collezione Emilio e Luisa Marinoni

La rivoluzione è tornata!
Dopo l’emergenza Coronavirus che ne aveva interrotto il cammino, riapre al pubblico la mostra LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI. Collezionismo italiano contemporaneo, ospitata da XNL Piacenza Contemporanea.

Sabato 26 settembre 2020, le sale del centro culturale interamente dedicato all’arte contemporanea della Fondazione di Piacenza e Vigevano e della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi – i cui locali sono attigui a quelli di XNL -, ospiteranno nuovamente, fino al 10 gennaio 2021, le oltre 150 opere, tra dipinti, sculture, fotografie, video e installazioni di autori quali Piero Manzoni, Lucio Fontana, Paul McCarthy, Sislej Xhafa, Sophie Calle, Joseph Kosuth, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Marina Abramović, Tomás Saraceno, Sol LeWitt, Andy Warhol, Bill Viola, Dan Flavin, provenienti da 18 collezioni d’arte, tra le più importanti in Italia, che indagano trasversalmente movimenti, stili e tendenze della contemporaneità.

LA RIVOLUZIONE SIAMO NOI è curata da Alberto Fiz, organizzata dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, col patrocinio del MiBACT – Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, della Regione Emilia-Romagna, con un progetto di allestimento di Michele De Lucchi e AMDL CIRCLE e la consulenza scientifica del Polo Territoriale di Mantova del Politecnico di Milano

Per un Cattelan che va, un Cattelan che arriva. Salutata l’opera La rivoluzione siamo noi (rientrata nella Collezione Sandretto Re Rebaudengo di Torino), XNL Piacenza Contemporanea accoglie il lavoro fotografico dal titolo Cesena 47-A.C. Forniture Sud 12″ (2° tempo) – Collezione Sandretto Re Rebaudengo, Torino -, che riflette sul tema dell’accoglienza e dell’immigrazione attraverso l’immagine della partita su un enorme calcio-balilla a 11 posti, organizzata dall’artista italiano alla Galleria d’Arte Moderna di Bologna nel 1991, giocata tra una squadra composta dalle riserve dell’A.C. Cesena e una rappresentativa di operai senegalesi reclutati nelle fabbriche del nord-est italiano, sulle cui maglie campeggiava un immaginario quanto irreale sponsor “Rauss”.
Anche per Michelangelo Pistoletto ci sarà un cambio. Autoritratto con collezionista sarà sostituito da Sequestro di persona (Collezione Emilio e Luisa Marinoni, Lurago Marinone, CO). In questo lavoro realizzato nel 1980, lo spettatore entra in contatto con una figura vista di spalle con il volto coperto e le mani legate che sembra evocare il periodo drammatico del terrorismo.
Il percorso espositivo si arricchisce inoltre di tre creazioni di Christo, quale omaggio al maestro bulgaro, recentemente scomparso, che hanno come riferimento i suoi celebri interventi realizzati in Italia negli anni settanta. I primi due, provenienti dalla Collezione Consolandi di Milano e dalla Collezione Alt di Bergamo, riguardano l’impacchettamento del Monumento a Vittorio Emanuele a Milano del 1970, il terzo, messo a disposizione dalla Collezione Gori-Fattoria di Celle, è relativo all’impacchettamento di Porta Pinciana a Roma avvenuto nel 1974.

Il pubblico potrà nuovamente immergersi nella realtà del fenomeno del collezionismo italiano nella sua globalità attraverso le vicende che coprono un arco temporale di oltre cinquant’anni. Ne emerge un grande affresco collettivo, una ‘collezione delle collezioni’, come afferma Alberto Fiz, legata alla passione e al gusto del nostro tempo, che consente al visitatore di entrare in uno straordinario museo privato, ricco di sorprese.
La rassegna è accompagnata dalle video-interviste ai collezionisti raccolte in un prezioso documento realizzato da Roberto Dassoni insieme a Eugenio Gazzola.

La rivoluzione siamo noi permette di conciliare sia la componente spettacolare sia quella più intima ed emozionale, creando una relazione tra le opere, gli artisti e le motivazioni del collezionare, come emerge dalle otto sezioni Complicità, Domestiche alterazioni, Rovesciare il Mondo, Enigma, L’altro visto da sé, Controllare il caos, Esplorazioni, Spazi di Monocromia – della rassegna dove ciascuna rappresenta una collezione in un contesto animato da interferenze, suggestioni e scardinamenti temporali.

 

COLLEZIONI
Collezione Agiverona; Collezione Alt, Bergamo; Collezione Consolandi, Milano; Collezione De Iorio, Trento; Collezione Ernesto Esposito, Napoli; Collezione Floridi, Roma; Collezione Giuliani, Roma; Collezione Gori-Fattoria di Celle, Pistoia; Collezione La Gaia, Busca; Collezione Emilio e Luisa Marinoni, Lurago Marinone; Collezione Mattioli Rossi; Collezione Mazzolini, Bobbio; Collezione Nomas Foundation, Roma; Collezione Claudio e Maria Grazia Palmigiano, Milano; Collezione Pierluigi e Natalina Remotti, Milano/Camogli; Collezione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; Collezione Giuliana e Tommaso Setari, Parigi/Bruxelles, Collezione Gemma De Angelis Testa, Milano.

Questo sito utilizza cookie tecnici. Utilizzando il sito ne accetti l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi