IL SUCCESSO DI MIA FAIR 2022

Info e download

Informazioni

MIA Fair | Milan Image Art Fair

 

Informazioni:

Segreteria Organizzativa MIA Fair

Tel. +39 02 83241412

info@miafair.itwww.miafair.it

 

 

Ufficio stampa

Ufficio stampa Fiere di Parma

Antonella Maia Communications

Antonella Maia I M +39 349 4757783 |press@antonellamaia.com; www.antonellamaia.com

 

Ufficio stampa MIA Fair

CLP Relazioni Pubbliche

Anna Defrancesco | T +39 02 36755700; M +39 349 6107625 |

anna.defrancesco@clp1968.it; www.clp1968.it

27 aprile - 1 maggio 2022

Milano, SUPERSTUDIO MAXI

Una settimana da grandi numeri.

Si è chiusa con un notevole riscontro di pubblico la XI edizione di MIA Fair, la più prestigiosa fiera italiana, interamente dedicata all’immagine fotografica, che si è tenuta a SUPERSTUDIO MAXI a Milano, dal 27 aprile al 1° maggio 2022.

Nei suoi cinque giorni di apertura, MIA Fair è stata visitata da 15.000 persone, oltre il 20% in più rispetto all’edizione speciale dell’autunno scorso.

“Abbiamo percepito il ritorno ad una atmosfera pre-covid – ha affermato Fabio Castelli, ideatore di MIA Fair -, che ha prodotto importanti risultati in molte gallerie. Non possiamo comunque sottacere la presenza di una latente preoccupazione per la situazione sulla guerra e sulle sue possibili conseguenze per i nuovi equilibri mondiali”.

Gli organizzatori hanno già individuato nella prossima primavera 2023 il periodo in cui tenere la nuova edizione di MIA Fair.

Il pubblico ha apprezzato non solo la variegata offerta dei 97 espositori, raccolti nella Main section, quanto la qualità dei progetti speciali, come quello della Galleria Project 2.0 de L’Aia (Paesi Bassi) che, con Dutch Talent Pavillion, patrocinato dal Consolato del Regno dei Paesi Bassi, ha presentato cinque tra i fotografi più originali della nuova scena olandese contemporanea: Sanja Marušić, Manon Hertog, David Hummelen, Lisanne Hoogerwerf e Larissa Ambachtsheer che ha firmato l’immagine della fiera, o come l’indagine sulle nuove generazioni di fotografi indipendenti offerta da Photo Independent, la fiera di fotografia di Los Angeles.

Tra le mostre temporanee, grande interesse hanno suscitato Quei temerari delle strade bianche. Nuvolari, Varzi, Campari e altri eroi alla Cuneo – Colle della Maddalena, a cura di Giosuè Boetto Cohen, con il sostegno di Eberhard & Co., che ha raccontato, attraverso una selezione di 24 immagini, la sfida automobilistica Cuneo-Colle della Maddalena, tra il 1925 e il 1930, considerata per difficoltà e lunghezza come una delle corse più pericolose dell’epoca e che ha visto tra i suoi protagonisti Tazio Nuvolari, ed Olympism Made Visible, promossa dalla Olympic Foundation for Culture and Heritage,  un progetto internazionale di fotografia per divulgare i valori olimpici, che si è tradotto nella ricerca fotografica di Alex Majoli e Lorenzo Vitturi che hanno lavorato con organizzazioni, in Brasile e Cambogia, che favoriscono lo sviluppo sociale attraverso lo sport.

 

Molto graditi sono stati anche i premi, frutto di preziose collaborazioni con diverse istituzioni e partner culturali: il Premio BNL BNP Paribas è quello di maggior rilievo della manifestazione; è promosso dalla Banca – da undici anni consecutivi partner di MIA Fair nel ruolo di Main Sponsor – ed è stato assegnato ex aequo alle opere Isola di Simona Ghizzoni (MLB Maria Livia Brunelli Gallery di Ferrara) e Corpo ligneo di Antonio Biasiucci (Galleria d’Arte Frediano Farsetti di Milano) che entrano nella collezione della banca. Il Premio Sky Arte, alla sua prima edizione, è andato a Delphine Diallo (presentata da Fisheye Gallery di Parigi) e Ryan Mendoza (Luigi Solito Galleria Contemporanea di Napoli).

 

“Il successo della manifestazione – prosegue Fabio Castelli – non avrebbe potuto essere tale senza l’apporto dei nostri sponsor, da quelli storici come BNL BNP Paribas o Eberhard & Co. a quelli più recenti, cui va il mio ringraziamento più sentito. In un prossimo futuro, ci piacerebbe dialogare di più con le istituzioni pubbliche, per condividere le scelte strategiche per rendere MIA Fair ancora più attrattiva e più interessante al pubblico estero”.

 

Tra gli operatori si è respirata un’atmosfera di grande soddisfazione, sia per l’organizzazione degli spazi espositivi che ha dato la possibilità al pubblico di ammirare e di apprezzare al meglio le opere esposte nei vari stand, sia per l’aspetto commerciale.

 

Oltre alle vendite concluse a SUPERSTUDIO MAXI, numerose le trattative aperte da concretizzare nel periodo post fiera. Tra i risultati già realizzati  si sottolineano quelli di Atelier Relief di Bruxelles con vendite per € 18.250 con opere di Piero Mollica, Irène De Rosen, di Corinne Dubreueuil, Filippo Chieli, Marilyn Clark, Kenny Germé, di Paola Sosio Contemporary Art per €37.000 con tre lavori di Luca Gilli, autore sempre molto apprezzato dal pubblico, cinque dell’artista cinese Ziqian Liu in esclusiva alla galleria milanese, due fotografie dei Teatri Photopastel di Patrizia Mussa, due di Giacomo Giannini e una di Luciano Romano, tratta dal progetto ExNovo, attualmente in mostra, fino a luglio 2022, al Pio Monte della Misericordia a Napoli, così come quelli di Raffaella De Chirico Arte Contemporanea per €10.000 con due stampe di grandi dimensioni e di alcune Polaroid di Matteo Procaccioli Della Valle e di Borje Tobiasson, o di Expowall con la vendita per €12.000 di 10 opere del progetto di Laura Pellerei, Project 2.0 Gallery per un valore complessivo di €28.000 e la galleria Federico Rui Arte Contemporanea con le fotografie di Nicolò Quirico (€9.000).

BDC- Bonanni Del Rio Catalog (acronimo della coppia di collezionisti Lucia Bonanni e Mauro Del Rio) nella sua prima edizione  di “La Nuova Scelta Italiana” ha concluso l’acquisizione, dalle rispettive gallerie di appartenenza, di opere per € 10.000 per ciascuno degli autori vincitori: Silvia Camporesi (Podbielski Contemporary Gallery), Luca Gilli (Paola Sosio Contemporary Art), Francesco Jodice (Galleria Michela Rizzo).

Fiere di Parma ha inoltre istituito un fondo di €20.000 che è stato impiegato per l’acquisto di opere che entrano a far parte della collezione Fiere di Parma, in collaborazione con lo CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, fondato da Carlo Arturo Quintavalle. La commissione composta da Cristina Casero, Fabio Castelli, Lucia Miodini e Francesca Zanella ha selezionato tre opere della serie Gstettn di Regina Anzenberger (fiVe Gallery di Vienna), Inside us di Maddalena Barletta (MADE4ART), Untitled di Camilla Borghese (Spazio Nuovo), 2 Polaroid di Gianpiero Fanuli (Riccardo Costantini Contemporary), Afric’hair di Laetitia Ky (LIS10 Gallery) e il portfolio dedicato ad Aldo Rossi per “Terrazzo” di Santi Caleca (Antonia Jannone – Disegni di Architettura).

BNL BNP Paribas ha acquisito per €11.000, Corpo ligneo di Antonio Biasiucci e il trittico Isola di Simona Ghizzoni, opere entrate nella collezione della banca, che a oggi conta oltre 5.000 lavori.

 

MIA Fair – Milan Image Art Fair, organizzata da Fiere di Parma, gode del patrocinio della Regione Lombardia, della Città Metropolitana di Milano, del Comune di Milano e del Consolato del Regno dei Paesi Bassi. Main sponsor BNL BNP Paribas. Sponsor Eberhard & Co.

Questo sito utilizza cookie tecnici. Utilizzando il sito ne accetti l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi