FERRARA BUSKERS FESTIVAL®

26.08.2020 30.08.2020

Ferrara

Ferrara capitale della musica. Dal 26 al 30 agosto 2020 torna il Ferrara Buskers Festival®, la Rassegna Internazionale del Musicista di Strada, giunto alla sua 33^ edizione, che si fa portavoce del messaggio di speranza che forse solo la musica e il suo desiderio di partecipazione riesce a dare. Stefano Bottoni, ideatore e direttore artistico di Ferrara Buskers Festival®, Rebecca Bottoni, presidente della manifestazione, e la rinnovata Associazione Ferrara Buskers Festival® hanno pensato a un programma più snello, che tenesse conto di alcune limitazioni di fruizione, per garantire l’assoluta sicurezza degli artisti e del pubblico. Sarà una limited edition davvero speciale e curata nei dettagli di Ferrara Buskers Festival®, con una proposta musicale di altissima qualità, con le migliori 15 buskers band d’Europa, selezionate tra oltre 700 richieste che suoneranno, non come in passato nelle vie cittadine, ma in 5 location storiche della città, come il Giardino di Palazzo dei Diamanti, il Cortile di Palazzo Crema, il Chiostro di San Paolo, il Cortile del Castello Estense e Palazzo Roverella. I protagonisti di Ferrara Buskers Festival® […]

MARIA MAGDALENA CAMPOS-PONS. IN THE GARDEN

26.06.2020 13.09.2020

Corso Matteotti 5, Milano
María Magdalena Campos-Pons, Mother Tree. Rooted by the Spine, 2019/20, mixed media on archive watercolor paper triptych: 66 x 101,5 cm each - csy the artist and Galleria Giampaolo Abbondio photo-credits: Antonio Maniscalco
María Magdalena Campos-Pons, Farrar’s garden to 2,24,8 cm, 2019/20, mixed media on archive watercolor paper triptych: 75 x 100 cm each - csy the artist and Galleria Giampaolo Abbondio photo-credits: Antonio Maniscalco
María Magdalena Campos-Pons, Because the human body is a tree. Spring Awakening III, 2019/20, mixed media on Arches watercolor paper 106,5 x 114,5 cm - csy the artist and Galleria Giampaolo Abbondio photo-credits: Antonio Maniscalco
María Magdalena Campos-Pons, Because the human body is a tree. Spring Awakening II, 2019/20, mixed media on Arches watercolor paper 106,5 x 114,5 cm - csy the artist and Galleria Giampaolo Abbondio photo-credits: Antonio Maniscalco
María Magdalena Campos-Pons, Because the human body is a tree. Spring Awakening I, 2019/20, mixed media on Arches watercolor paper 106,5 x 114,5 cm csy the artist and Galleria Giampaolo Abbondio photo-credits: Antonio Maniscalco

E’ di pochi giorni fa la fine dell’avventura di Spazio 22 e ora Galleria Giampaolo Abbondio è già pronta ad annunciare il suo prossimo progetto: l’installazione di María Magdalena Campos Pons (Matanzas, Cuba 1959) dal titolo In the garden, curata da Francesca Pasini. L’iniziativa, in programma dal 26 giugno al 13 settembre 2020, inaugura uno spazio temporaneo per l’arte in Corso Matteotti 5, a Milano, nel cuore della città. “La mia idea di galleria non si è mai fermata – sottolinea Giampaolo Abbondio – e anche la centralità di Milano per il mio lavoro, non è mai venuta meno, quindi quando questo progetto, nato inizialmente per Dubai, non ha potuto concretizzarsi per le tristi vicende della pandemia, ho pensato che la mia città, fosse il luogo più giusto dove presentarlo in anteprima”. In the garden usa la narrazione delle immagini per proporre uno spazio adatto alla meditazione, un racconto fatto di acquerelli, disegni, gouaches, tecniche miste, dove il pubblico potrà concentrarsi su alcuni dei temi di attualità trattati dalle opere: la bellezza del paesaggio, la […]

PIERGIORGIO BRANZI. Il giro dell’occhio. Fotografie 1950-2010

23.06.2020 06.09.2020

Novara, Castello Visconteo-Sforzesco
Cavaliere della Mancia, 1956 © Piergiorgio Branzi
Mykonos, 1957 © Piergiorgio Branzi

  Potrà sembrare un’affermazione azzardata ma, a mio giudizio, fotografare è un’operazione compromettente. Compromettente perché quel fondo di bicchiere che conosciamo, e che capta quel lampo di luce che racchiude un frammento di realtà, è rivolto verso l’esterno, ma l’immagine proviene dal nostro intimo più profondo e nascosto: e ci racconta e ci smaschera. Piergiorgio Branzi     Dal 23 giugno al 6 settembre 2020, il Castello Visconteo Sforzesco di Novara ospita una mostra che documenta oltre cinquant’anni di fotografie di Piergiorgio Branzi (Signa, FI, 1928), uno dei più importanti e riconosciuti interpreti di questa particolare forma d’arte. Il giro dell’occhio. Fotografie 1950-2010 organizzata da Contrasto con Fondazione Forma per la Fotografia e Contrasto Galleria in collaborazione con Fondazione Castello visconteo-sforzesco di Novara e con il patrocinio del Comune di Novara, e presenta 60 immagini tra le più iconiche realizzate dal fotografo toscano. Oltre cinquant’anni di sguardi sul mondo, di “osservazioni attive” di un grande interprete del nostro tempo: Il giro dell’occhio è un’occasione per ripercorrere, grazie al bianco e nero delle fotografie di Piergiorgio […]

IL NUOVO ALLESTIMENTO DELLA COLLEZIONE DI CERAMICHE

13.06.2020 31.07.2020

Piacenza, Musei di Palazzo Farnese | Appartamento stuccato
Piatto, Officina di Castelli, maiolica lumeggiata in oro, 1574
Coperchio di zuppiera, Milano Manifattura Clerici, seconda metà XVIII secolo
Catino, ceramica ingobbiata dipinta (slip ware) , scavo in Palazzo Farnese, XVII-XVIII secolo
Versatoio, Savona, fine XVII/inizio XVIII secolo, maiolica, Musei Civici di Palazzo Farnese, Piacenza
Versatoio, Pavia, inizio XVIII secolo, maiolica, Musei Civici di Palazzo Farnese, Piacenza
Tazza da brodo, Lodi, manifattura Coppellotti, metà XVIII secolo, maiolica, Musei Civici di Palazzo Farnese, Piacenza
Coperchio di zuppiera, Milano, manifattura Clerici, terzo quarto XVIII secolo, maiolica, Musei Civici di Palazzo Farnese, Piacenza
Piatto, Faenza, XVI/XVII secolo, maiolica, Musei Civici di Palazzo Farnese, Piacenza
Bacile, Parma, Real Fabbrica della Maiolica e Vetri, terzo quarto XVIII secolo, maiolica, Musei Civici di Palazzo Farnese, Piacenza
Musei civici di Palazzo Farnese - Piacenza - sala delle ceramiche - Foto Mauro Del Papa
Musei civici di Palazzo Farnese - Piacenza - sala delle ceramiche - Foto Mauro Del Papa

Dopo la pausa forzata legata all’emergenza Coronavirus, sabato 13 giugno 2020 il nuovo allestimento della “sezione ceramiche” della collezione dei Musei Civici di Palazzo Farnese è nuovamente aperto al pubblico. In occasione di Piacenza 2020, il calendario di eventi culturali, promosso dal Comune di Piacenza, dalla Fondazione Piacenza e Vigevano, dalla Diocesi Piacenza-Bobbio, dalla Camera di Commercio di Piacenza, alcune delle sezioni più importanti del museo piacentino si mostreranno al pubblico con un allestimento totalmente rinnovato che consentirà di apprezzare la qualità dei capolavori in esso conservati. Prima in ordine di tempo a essere inaugurata, è stata la Sezione Ceramiche che, da sabato 30 novembre 2019, propone un nuovo percorso espositivo, realizzato sotto la direzione scientifica di Antonella Gigli, con il contributo dell’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia Romagna, composto da 250 pezzi, alcuni già appartenenti alla collezione storica delle ceramiche dei musei civici, altri giunti dalla donazione Besner-Decca, che presenta un consistente nucleo di maioliche lombarde settecentesche, in particolare delle fabbriche milanesi e lodigiane, di provenienza estera, soprattutto tedesca e austriaca, oltre a numerose […]

GAUGUIN MATISSE CHAGALL. La Passione nell’arte francese dai Musei Vaticani

02.06.2020 04.10.2020

Milano, Museo Diocesano Carlo Maria Martini

L’esposizione, presentata dal Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano e dai Musei Vaticani, propone una selezione di capolavori dell’arte francese del XIX e XX secolo, proveniente dalla Collezione di Arte Contemporanea dei Musei Vaticani. L’ingresso al museo sarà contingentato (40 persone ogni 60 minuti) nel rispetto di tutte le norme di sicurezza e i visitatori, cui sarà fatto obbligo d’indossare la mascherina, saranno assistiti dal personale interno, che fornirà ogni informazione sulle regole di accesso. Il Museo Diocesano e la mostra GAUGUIN MATISSE CHAGALL saranno visitabili da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 18.00 (ingresso da piazza Sant’Eustorgio 3) mentre la sola esposizione dedicata ai capolavori dei Musei Vaticani potrà essere ammirata tutti i giorni anche in orario serale dalle 18.00 alle 22.00 (ingresso da corso di Porta Ticinese 95). Martedì 2 giugno, riapre “Chiostro Bistrot” a cura di AFM Banqueting che, posto all’interno di uno dei luoghi più suggestivi della città, tornerà a offrire i propri servizi al pubblico tutte le sere dalle 10.00 alle 22.00. Chiostro Bistrot proporrà l’esclusiva formula “mostra e […]

NATURA IN POSA. Capolavori dal Kunsthistorisches Museum di Vienna in dialogo con la fotografia contemporanea

02.06.2020 27.09.2020

Treviso, Museo Santa Caterina

Superata la prima fase dell’emergenza Coronavirus, Treviso lancia un segnale positivo e di speranza attraverso l’arte. Martedì 2 giugno 2020, in occasione della Festa della Repubblica, riaprono i Musei civici Luigi Bailo e Santa Caterina, quest’ultimo con la mostra NATURA IN POSA. Capolavori dal Kunsthistorisches Museum di Vienna in dialogo con la fotografia contemporanea, promossa dalla Città di Treviso e Civita Tre Venezie, in collaborazione con il Kunsthistorisches Museum di Vienna. Proprio l’importante istituzione viennese ha confermato, fino al 27 settembre 2020, tutti i prestiti che costituiscono l’asse portante dell’esposizione che documenta come il soggetto dello Still life, la Natura morta, si sia sviluppato tra la fine del Cinquecento e lungo tutto il XVII secolo, invitando lo spettatore a guardare sotto una nuova luce uno dei generi più suggestivi della pittura europea. Per ripartire dall’arte e dalla bellezza, in un momento così delicato per la vita della città e del Paese, sarà possibile visitare, per la prima settimana di apertura, l’esposizione e le collezioni dei Musei civici Santa Caterina e Luigi Bailo gratuitamente fino a […]

FULVIO DI PIAZZA E ALESSANDRO BAZAN. Astratta

30.05.2020 30.07.2020

Milano, Galleria Giovanni Bonelli
Fulvio di Piazza, A, 2020, olio su tela, 77x53 cm
Fulvio di Piazza, CIUCO, olio su tela, 19x29 cm
Alessandro Bazan, Collezionista di cravatte, 2013-2015, olio su tela, 200 x 180 cm
Fulvio di Piazza, Guerrilla, 2019, olio su tela, cm180x380
Alessandro Bazan, Gente, 2017, olio su tela, 200 x 250 cm
Fulvio di Piazza, EXODUS, olio su tela, cm 200x300
Alessandro Bazan, Wait, 2020, olio su tela, 190 x 200 cm
Alessandro Bazan, Volare, 2020, olio su tela, 190 x 206 cm

L’esposizione, curata da Marco Senaldi, in programma dal 30 maggio al 30 luglio 2020 – ingresso libero solo su appuntamento, presenta una quindicina di opere, alcune di grande formato, tipiche della cifra stilistica dei due artisti. Il titolo della rassegna – Astratta – lungi dal riferirsi alla tendenza artistica sviluppatasi nel XX secolo, trae il proprio significato dalla radice latina del termine ‘abstractus’, ovvero ‘trarre fuori’, ‘distaccare’, e invita i visitatori a seguire i due autori in un altro piano della realtà, diverso da quello che si è abituati a vedere. Per Alessandro Bazan l’elemento da cui partire è comunque il mondo reale e, più specificatamente, l’uomo, che viene raffigurato in una serie di atteggiamenti che ne indagano usi e comportamenti in situazioni private o collettive. Per Fulvio di Piazza, invece, la realtà è qualcosa a cui si rimanda in maniera allegorica utilizzando una serie di figure immaginifiche tipiche del suo repertorio. Il percorso espositivo si compone di alcune delle opere, tra le più rappresentative della loro ricerca. Per l’occasione, Alessandro Bazan porta a Milano […]

AUTOGRAFI FEMMINILI DALLE COLLEZIONI DELL’AMBROSIANA

30.05.2020 11.10.2020

Milano, Pinacoteca Ambrosiana

Alla Pinacoteca Ambrosiana di Milano, è stata prorogata fino all’11 ottobre 2020 la mostra Autografi femminili dalle collezioni dell’Ambrosiana, che propone una serie di documenti di quattro donne, quali Lucrezia Borgia, Virginia de Leyva, Gaetana Agnesi e Alda Merini, che si sono distinte, ciascuna nel loro campo d’indagine. Il percorso si apre con la teca contenente i capelli di Lucrezia Borgia (1480-1519) e parte del carteggio inviato dalla stessa all’umanista veneto Pietro Bembo, tra il 1503 e il 1514, giunto in Ambrosiana nel 1609 con la collezione di Gian Vincenzo Pinelli, illustre bibliofilo del XVI secolo e prosegue con le lettere di suor Virginia de Leyva (1575-1650), nota per aver ispirato a Manzoni il personaggio di Suor Gertrude, la Monaca di Monza dei Promessi Sposi. Mentre sono ben conosciuti e documentati, anche attraverso le carte processuali, gli anni giovanili e le successive complesse vicende che la videro coinvolta, molto poco si sa sul periodo di prigionia, espiazione e preghiera trascorso presso la casa delle convertite di Santa Valeria. Di quegli anni, molto importanti sono le […]

TADDEO DI BARTOLO

28.05.2020 30.08.2020

Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria

Giovedì 28 maggio 2020, la Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia riapre al pubblico le proprie sale, dopo la chiusura forzata a causa dell’emergenza Coronavirus. Oltre al normale percorso di visita, si potrà tornare ad ammirare la prima ampia monografica dedicata a Taddeo di Bartolo (1362 ca. – 1422), una delle più significative presenze artistiche dell’epoca, in patria e non solo. Da vero e proprio maestro itinerante, infatti, egli trascorse buona parte della carriera spostandosi tra Toscana, Liguria, Umbria e Lazio al servizio di famiglie politicamente ed economicamente potenti, autorità pubbliche, grandi ordini religiosi e confraternite. Curata da Gail E. Solberg, la più accreditata studiosa del pittore, la mostra, rimasta aperta solo un giorno, presenta circa cento tavole del pittore senese, in grado di ricostruire l’intera sua parabola artistica, dalla fine degli anni ottanta del Trecento, fino al 1420-22, con prestiti provenienti da prestigiosi musei internazionali, quali il Musée des Beux-Arts di Nancy e il Szépmuvészeti Múzeum di Budapest, e con la decisiva collaborazione di enti e istituti italiani. “Riaprire le sale della Galleria Nazionale dell’Umbria […]

RISENTIMENTO / RESSENTIMENT. Un sentimento del nostro tempo?

19.05.2020 30.08.2020

Merano Arte | Kunst Meran

Più di due mesi di chiusura forzata, a causa della diffusione del Coronavirus, che non ha tuttavia fermato l’attività del museo, il cui team ha proposto numerosi approfondimenti online, comprese visite didattiche e workshop. Sarà quindi possibile ammirare, rispettando tutte le procedure necessarie, la mostra RISENTIMENTO/RESSENTIMENT, che analizza lo stato emotivo che, come pochi altri, caratterizza il tempo presente e che vede tredici artisti contemporanei internazionali, Teodora Axente, Francesca Grilli, Massimo Grimaldi, Klara Lidén, Christian Niccoli, Riccardo Previdi, Liesl Raff, Monika Sosnowska, Barbara Tavella, Wolfgang Tillmans, Beatrice Volpi, Raul Walch, Gernot Wieland, confrontarsi con questa tematica. L’esposizione, curata da Christiane Rekade, in programma fino al 30 agosto, è frutto della collaborazione interdisciplinare tra KUNST MERAN MERANO ARTE, l’associazione ed ensemble di archi Conductus e la casa editrice Alpha Beta. A partire da una riflessione su quale sia il significato più profondo di “risentimento”, le tre istituzioni lo indagano da un punto di vista letterario, musicale e artistico. La ripresa graduale dell’attività di Kunst Meran | Merano Arte avverrà all’insegna della sicurezza, tanto per gli operatori quanto per i […]

Mostra altri +

Questo sito utilizza cookie tecnici. Utilizzando il sito ne accetti l'utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi