Sabato 20 giugno riapre il MA*GA

Gallarate (VA), MA*GA
Allegati: 

 

GALLARATE (VA)

 

SABATO 20 GIUGNO 2020

IL MA*GA RIAPRE AL PUBBLICO

 

Due le mostre in programma: La fantasia è un posto dove ci piove dentro e la personale Mento al niente. Manifesti di William Xerra.

 

La riapertura del museo e le attività culturali di questo periodo sono rese possibili grazie al sostegno di RICOLA.

 

Dopo un primo periodo sperimentale, con accessi contingentati e solo su prenotazione, da martedì 7 luglio, il Museo e la sala studio rimarranno aperti dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00 a ingresso gratuito fino a tutto luglio.

 

Inaugurazione:

Sabato 20 giugno ore 16.00, in diretta facebook alla presenza delle autorità.

Gli accessi al pubblico dalle ore 16.30 saranno su prenotazione.

 

 

 

 

 

Sabato 20 giugno 2020, dopo le restrizioni dell’emergenza Coronavirus che ne avevano decretato la chiusura degli uffici e degli spazi espositivi, il MA*GA di Gallarate (VA) riapre al pubblico, seppure a capienza limitata e su prenotazione obbligatoria, per garantire i corretti parametri di sicurezza e accoglienza.

 

La riapertura del museo e le attività culturali dei prossimi mesi sono rese possibili grazie al contributo di Ricola, partner istituzionale del MA*GA.

 

“Le idee di Calvino - ricorda Sandrina Bandera, presidente del MA*GA - esposte all’interno della mostra attraverso le opere del museo selezionate, siano anche il viatico per questa riapertura: abbiamo tutti bisogno di serenità, di sintesi e di molta concretezza, piccoli ma profondi concetti per una nuova rinascita.

 

“La casa municipale dell’arte e della creatività – dichiara Claudia Maria Mazzetti assessore ai Musei della Città di Gallarate - non ha certamente avuto problemi a reinventarsi, allineandosi alle nuove disposizioni. Questo periodo di sosta per le attività artistiche ed educative del MA*GA è servito a organizzare ogni singolo dettaglio delle prossime mostre che ospiteremo in Via De Magri, dalla mostra La fantasia è un posto dove ci piove dentro. Dalle Lezioni Americane di Calvino alla collezione del MA*GA a quella di William Xerra Mento al niente. Manifesti. Inoltre al MA*GA sarà allestito un nuovo camp estivo per andare incontro alle esigenze dei ragazzi e delle famiglie abbinando le attività artistiche e la natura”.

 

“Ricola è dotata, come il MA*GA, di un grande amore per la cultura. Il legame tra Ricola e MA*GA è particolarmente intenso in questa fase in cui il museo riapre le porte al pubblico. Mi piace ricordare che il MA*GA ospita l’unico giardino permanente delle erbe Ricola fuori dalla Svizzera. Vi aspettiamo quindi per una visita e per conoscere da vicino le 13 erbe che compongono la miscela alla base della tradizionale ricetta” afferma Luca Morari – CEO Divita e Vice President Southern Europe Ricola.

 

Due sono le mostre in programma.

La prima, dal titolo La fantasia è un posto dove ci piove dentro.  Dalle Lezioni Americane di Calvino alla collezione del MA*GA, a cura di Alessandro Castiglioni, vicedirettore del museo gallaratese, prosegue il percorso di relazione tra letteratura e arti visive che ha caratterizzato e continua a contraddistinguere la ricerca storica e critica del MA*GA.

La rassegna, fino al 15 novembre 2020, utilizza come punto di partenza le celebri lezioni che Calvino avrebbe dovuto tenere presso l’Harvard University nel 1985 con il titolo “Six Memos for the Next Millenium”.

Le idee di Leggerezza, Rapidità, Esattezza, Visibilità, Molteplicità permetteranno di rileggere in modo inedito alcune tra le opere più significative della collezione del museo, sia storiche che contemporanee da Fausto Melotti a Lucio Fontana, da Ugo La Pietra a Marina Ballo Charmet, da  Marion Baruch a Stefano Cagol.

 

La seconda, fino al 13 settembre 2020, presenta la personale di William Xerra, Mento al niente. Manifesti. L’esposizione, curata da Lorena Giuranna, responsabile del Dipartimento educativo del MA*GA, presenta per la prima volta la serie di manifesti della serie “Mento”, realizzati dall’artista piacentino nel 2003, ora nella collezione permanente del museo. Accanto a questi, sono esposte alcune opere in formato cartolina del 1973, del ciclo gli “Amori”, considerato alle origini di tutto il complesso lavoro sulla “menzogna” di Xerra e due video: “Mento a quest’ora” film del 2007 e “Un manifesto di William Xerra” del 2002 letto dal critico Pierre Restany, documento unico e toccante sui risvolti performativi del rapporto tra parola e immagine che da sempre connota l’opera dell’artista.

 

L’inaugurazione si terrà sabato 20 giugno alle ore 16.00 in diretta sul canale Facebook del MA*GA; a seguire, ingressi gratuiti contingentati a gruppi di 25 persone.

Per partecipare è obbligatorio prenotarsi via mail all’indirizzo progettispeciali@museomaga.it. fino a esaurimento posti.

 

Seguendo i principi del MIBACT di sperimentazione, gradualità e sostenibilità, la visita gratuita alle mostre sarà possibile solo ed esclusivamente su prenotazione scrivendo a progettispeciali@museomaga.it nelle giornate di martedì 23, mercoledì 24, giovedì 25, martedì 30 giugno, mercoledì 1 e giovedì 2 luglio, dalle 10.00 alle 13.00.

 

Da martedì 7 luglio 2020, il MA*GA sarà aperto da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00. È gradita la prenotazione al numero telefonico 0331.706011 (dalle 9.00 alle 13.00).

Da martedì 7 luglio sarà inoltre possibile prenotare una postazione nella Sala studio, fino ad esaurimento posti.

 

Si rinnova anche il supporto dei Lions a favore dei ragazzi che studiano al MA*GA. Al Lions Club Gallarate Seprio, che lo scorso anno aveva regalato agli studenti 150 Card Young Amici del MA*GA, si unisce il Lions Club Gallarate Host per confermare il sostegno e ampliare a 200 la platea di ragazzi che potranno usufruire dell’omaggio.

 

Seguendo i criteri che garantiscono la sicurezza dei partecipanti, il MA*GA propone, a partire dal 13 luglio, gli Extralab, le settimane estive dell'arte che offriranno un'avventura unica nel giardino del Museo.

Per questa edizione, nel parco del MA*GA, ogni bambino dai 6 agli 11 anni avrà una tenda tutta sua, posta in un piccolo villaggio che si modellerà ogni settimana al ritmo di storie diverse.

Guidati dalle pagine dei libri, i piccoli artisti interpreteranno di volta in volta personaggi differenti provenienti da diversi racconti e la tenda diventerà un piccolo mondo da decorare, personalizzare e vivere come spazio immersivo di gioco, lettura, riflessione, azione e invenzione.

Per informazioni e pre-iscrizioni: didattica@museomaga.it.

 

Da sabato 11 luglio, inoltre, torna MA*GA Estate che vedrà l’area esterna al museo trasformarsi in palcoscenico per accogliere un ciclo di concerti a ingresso gratuito.

 

Si coglie l’occasione per ringraziare anche tutti coloro che rendono possibile la vita del museo, in particolare il Comune di Gallarate, Mibact, Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, SEA, Ricola, Lamberti SpA, Castaldi Lighting SpA, BIG Srl, MMG Srl, l’Associazione Amici del MA*GA, il Premio Nazionale Arti Visive Città di Gallarate.

 

Gallarate (VA), giugno 2020

 

 

Museo MA*GA

Gallarate, Via E. de Magri 1

Tel. +39 0331 706011; info@museomaga.itwww.museomaga.it

 

Orari: dalle 16.30 alle 20.00

Biglietti: gratuito fino al 31 luglio 2020

Prenotazioni progettispeciali@museomaga.it

 

 

Ufficio stampa

CLP Relazioni Pubbliche

Anna Defrancesco | T. 02 36755700 M. 349 6107625 anna.defrancesco@clp1968.it| www.clp1968.it

 

Informazioni per una visita in sicurezza

Per garantire la miglior tutela dei visitatori ed evitare al massimo il rischio di contagio, il Museo MA*GA ha attivato le necessarie misure di sicurezza per il contenimento del COVID-19.

L’accesso e la permanenza all’interno di tutte le sedi dell’Istituzione è facilitato dalla presenza di alcuni ausili, quali una segnaletica specifica, anche direzionale, e cartelli informativi.

 

Di seguito alcune informazioni utili alla visita:

- chiunque accede al Museo MA*GA sarà sottoposto al controllo della temperatura corporea tramite termoscanner. Qualora la temperatura rilevata risultasse superiore ai 37,5° sarà impedito l’accesso alla struttura

- l’uso della mascherina è obbligatorio, anche per i bambini di età superiore a 6 anni

- durante la visita, per l’intero periodo di permanenza all’interno della struttura è necessario mantenere sempre la distanza di sicurezza interpersonale evitando affollamenti

- per l’accesso alle sale espositive è previsto un numero massimo di persone, secondo slot calcolati su metrature e logistica degli spazi

- all’interno del Museo MA*GA la visita potrà essere svolta sempre lungo il percorso indicato dalla segnaletica e/o dal personale del museo

- l’utilizzo dell’ascensore è riservato alle sole persone disabili o con problemi di deambulazione. Accesso all’ascensore per massimo 2 persone

 

Si ricorda inoltre che all’interno del Museo MA*GA

- sono a disposizione i gel igienizzanti

- non sono ammessi gruppi e visite guidate sino a nuove disposizioni

- nelle sale espositive della mostra temporanea l’accesso è consentito ad un massimo di 40 visitatori ogni 60 minuti

- eventuale materiale cartaceo (depliant, mappe ecc...) non deve essere abbandonato negli spazi museali; si pregano i visitatori di conservarlo o gettarlo negli appositi cestini

- non è possibile utilizzare il guardaroba; i visitatori sono pertanto pregati di presentarsi con il minimo di accessori personali, evitando bagagli, nonché zaini e borse voluminosi

© 2012 CLP Relazioni Pubbliche - Informativa sulla Privacy - Powered by Eternet S.r.l.